Pin It
pianeta donna baby talk

Fai ‘ciao’ con la manina!

Ci saluti?

Ciao!

 

Al momento dei saluti, la mamma chiede al bambino di ‘fare ciao con la mano’ o gli prende la mano per guidarla nel gesto del saluto. Ma a che età i bambini sono in grado di fare ‘ciao’ con la manina?

Di solito, intorno ai 12 mesi. Questo tipo di gesto è detto ‘referenziale’ in quanto ha come referente un significato specifico (il saluto) che non dipende dal contesto per essere interpretato. Al contrario i gesti ‘deittici’, come ad esempio l’indicare con il dito, si riferiscono di volta in volta ad oggetti diversi e a significati diversi (‘voglio quello’, ‘guarda là’ etc.).

Come si apprendono i gesti referenziali? Si è visto che l’uso dei gesti referenziali nasce all’interno di attività di gioco con gli adulti, dalle quali si distaccano piano piano per diventare gesti comunicativi.

C’è un collegamento tra l’uso dei gesti referenziali e le prime parole? alcuni studi sembrano indicare uno sviluppo in parte complementare della modalità verbale e di quella gestuale. In un primo stadio, intorno ai 12 mesi, i bambini utilizzano più gesti (circa 7) che parole; a 16 mesi gesti e parole si equivalgono numericamente (circa 10); a 20 mesi prevalgono le parole e il lessico continua ad ampliarsi mentre l’uso dei gesti di solito diminuisce, anche in conformità alle attese sociali.

Lo studio della gestualità nei primati sembra riconoscere in questi gesti uno stadio che ha contribuito, in filogenesi, all’origine e allo sviluppo del linguaggio.

 

Fonti per questo post:
Psicologia dello sviluppo del linguaggio (2001). Luigia Camaioni. Il Mulino.
 Sviluppo gestuale e vocale nei primi due anni di vita. (1993). Volterra, V. , Caselli, M. C. , Longobardi, E. , & Camaioni, L. Psicologia Italiana, IV, 62-67.
A Comparison of the Gestural Communication of Apes and Human Infants (1997). M. Tomasello, L. Camaioni. Human Development, 40:7-24

 

 

 
 

Per stare in contatto e continuare insieme questo viaggio di racconto e ricerca,puoi unirti su facebook o ricevere gli aggiornamenti per e-mail iscrivendoti sul blog.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>